Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Post on Theatre


Maturina fantesca, l'erede di Leonardo da Vinci al Teatro Due di Roma dal 21 ottobre fino al 2 novembre

Pubblicato da Luca N. su 21 Ottobre 2014, 22:55pm

Tags: #Recensioni

Lo spettacolo in lingua fiorentina del 1500, scritto, diretto ed interpretato da Patrizia La Fonte sarà in scena al teatro di vicolo dei Due Macelli a Roma fino al 2 novembre.

di Luca Nigro

In concomitanza con l'apertura della XIV Edizione della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, che si svolgerà dal 20 al 25 ottobre 2014 ed avrà come tema“Scrivere la nuova Europa: editoria italiana, autori e lettori nell'era digitale”, la celebre attrice Patrizia La Fonte, sul grande schermo diretta tra gli altri da Ferzan Ozpetek e da un mostro sacro come Mario Monicelli, propone la sua messinscena Maturina fantesca, l'erede di Leonardo da Vinci fino al 2 novembre al Teatro Due. La commedia, scritta, diretta ed interpretata dalla stessa La Fonte, ripercorre la storia della domestica di Leonardo da Vinci attraverso il suo racconto dei giorni successivi alla morte del suo amato padrone. Il linguaggio usato sul palcoscenico dalla sublime Patrizia La Fonte, capace di tener viva l'attenzione del pubblico per tutta la durata della rappresentazione completamente da sola, è il fiorentino originale del 1500 e stupisce per l'enorme capacità descrittiva che riesce ad imprimere all'opera.

Il racconto è ambientato in un disimpegno accanto alla cucina nel maniero di Clos Lucé, dove l'artista toscano ha trascorso gli ultimi anni di vita. Gli innumerevoli scritti nell'incomprensibile grafia speculare e alcuni suoi dipinti su tavola attendono di essere consegnati ai suoi eredi. Al giovane discepolo del Maestro, Francesco Melzi, andranno tutti gli scritti mentre Giacomo Caprotti, pittore e allievo prediletto di Leonardo, erediterà alcuni quadri tra cui la celeberrima Gioconda. La domestica Maturina ha avuto come lascito due ducati d’oro e due vesti pregiate per essere stata accanto a Leonardo negli ultimi anni. La donna, acuta e spiritosa, si è fatta una sua idea delle cose e delle persone e non mancherà di raccontarle ai visitatori. Sarà lei, saggia e allo stesso tempo semplice e ingenua, a svelare con candore e sicurezza come tra le conoscenze culinarie di una fantesca e la scienza di un così illustre padrone, non vi sia una distanza così grande. Supportata da un linguaggio ricercato, ricco di eleganti sottigliezze espressive, l'istrionica Patrizia La Fonte riesce ad intrattenere e coinvolgere il pubblico, suscitando un divertimento a tratti ilare e sempre arguto, ironico. In fondo Maturina sta solo cercando di proporsi, suscitando non pochi sorrisi, discretamente ma con decisione ad un nuovo datore di lavoro, ora che messere Leonardo non c'è più. E chissà se il suo geniale padrone, al quale spesso proprio a causa della sua lungimiranza erano associati poteri demoniaci e paranormali, avrebbe mai potuto immaginare che un giorno “gli uomini sarebbero stati più attratti dai movimenti dei piedi vicino ad un pallone che dai movimenti dell'intelletto”.

La Settimana della Lingua Italiana nel Mondo è l’evento culturale che punta a promuovere l’italiano come grande lingua di cultura classica e contemporanea, nato nel 2001 da un'intesa tra il Ministero degli Esteri e l'Accademia della Crusca, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e con il sostegno delle Ambasciate della Confederazione svizzera, dove l’italiano è una delle lingue ufficiali. Ogni anno, nella terza settimana di ottobre, la rete culturale e diplomatica della Farnesina sponsorizza l'organizzazione di una serie di conferenze, mostre, spettacoli e incontri con scrittori e personalità del mondo dello spettacolo, incentrati su un argomento univoco che funziona da fulcro. Negli ultimi quattordici anni, l'importanza della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo ha acquistato sempre più spessore, sia in termini di qualità sia di quantità degli eventi proposti in cartellone. Lo scorso anno, in un'edizione dedicata a “Ricerca, Scoperta, Innovazione: l’Italia dei Saperi” a sottolineare la centralità che scienza e tecnologia dovrebbero rivestire ancora oggi nella cultura italiana, sono stati organizzate 1200 iniziative da 153 sedi di Istituti Italiani di Cultura, Consolati e Ambasciate presenti in 102 Paesi.

 

Maturina fantesca, l'erede di Leonardo da Vinci al Teatro Due di Roma dal 21 ottobre fino al 2 novembre

Commenta il post

Archivi blog

Post recenti